Tangram, limerick e haiku: la scuola moderna!

mercoledì, aprile 3, 2013 by Luisa

inkwell-and-pen-antique-feather-pixmac-picture-13830365Si sa che due figli di età compresa tra i dieci e i vent’anni fanno sentire la mamma inesorabilmente datata, a volte consapevolmente con domande mirate tipo: “mamma usavi il penna e calamaio alle elementari?” oppure in modo più velato ma comunque diretto. Per esempio quando la tua bambina (perché anche se ha dieci anni per me è ancora la mia piccoletta e la chiamo bambina anche se lei si indiavola Sorriso) torna dalla scuola con i compiti per le vacanze di Pasqua e con tutta la naturalezza del mondo mi dichiara quanto segue: “in questi giorni mi serve un tangram poi devo comporre un limerick e un haiku per la scuola”!! …. ha ha,ti ho beccata che vuoi che io ti dica: “cosaaaaaaa!!!” ma non ti darò questa soddisfazione e allora commento con un semplice OK, anche se poi mesta mesta le vado vicino, me la coccolo quasi con costrizione e le confesso di non aver capito assolutamente nulla di quello che ha detto; e lei si illumina e parte con la sua lezione alla mamma, gustandosi il suo meritato posto al gradino più alto. Amo essere io ad apprendere dai miei figli!

E quindi io ora vado a spiegare a voi, fatti tutti i compiti, cosa sono il Tangram, il Limerick e l’Haiku. Anzitutto ecco spiegato l’arcano sul perché le mie elementari non mi hanno erudito in merito, perché due di queste tre cose sono di origine orientale e ai miei tempi (si va bene sono vecchiaaaa) l’oriente era lontanissimo, diversissimo, poco interessante e da non considerare più di tanto. Marco Polo ci era andato,ci son rimaste stoffe e spezie e bom, finita li! Ora l’Oriente è tutta un’altra cosa, ispira, fa tendenza, è meta ambita e sicuramente sta facendo il bello e il cattivo tempo sul mercato mondiale … e porta novità nelle scuole. La terza cosa è di origine inglese e anche li, noi ci siam fermati a the book is on the table … almeno alle elementari!

Il Tangram è una specie di rompicapo cinese formato da figure geometriche, per la precisione 5 triangoli, 1 quadrato e 1 parallelogramma disposti in modo da formare un quadrato. Eccolo qui:

I triangoli sono tutti isosceli e rettangoli. Lo scopo di questo gioco-rompicapo è quello di riprodurre delle figure scomponendo e usando tutti i pezzi del tangram, tipo questo esempio

1195422700994546446tangram-09_yves_guillou_01.svg.med. Ecco questo è il tangram e questo abbiamo fatto con dei cartoncini colorati, la materia è geometria ma, oltre che per fare forme ne ignoro un uso più didattico!! Cercando però mi è venuto fuori un mondo di rompicapi matematici che potete trovare qui.

Ora cambiamo area di studio e passiamo alla poesia perché è li che dobbiamo andare per scoprire cosa sono i Limerick e gli Haiku; allora la provenienza è differente, per stare in oriente trattiamo prima l’Haiku che è un componimento poetico nato in Giappone, composto da tre versi per complessive diciassette sillabe ma così divise: 5, 7 e 5 o per lo meno con il primo e l’ultimo verso della stessa lunghezza e il secondo più lungo. L’haiku è una poesia dai toni molto semplici,che esprime emozioni suscitate dalla natura nelle diverse stagioni. Comunica un’impressione e coglie la bellezza di un fenomeno naturale. Queste poesie rendono magici eventi modesti, apparentemente poco significativi, come lo spuntare di un fiore o il sorgere della luna, che però suscitano sensazioni e riflessioni interiori. Si fa riferimento a colori, immagini e suoni, quindi in prevalenza dati visivi e uditivi; si usano parole onomatopeiche cioè parole il cui suono imita quello della cosa di cui si vuole parlare (direttamente dettato da Rebecca e preso dal suo quaderno). Ecco un esempio di Haiku:

Vecchio stagno
una rana si tuffa.
Rumore dell’acqua.

E ora il Limerick, componimento poetico di origine inglese, basato su regole rigide e sul nonsense, sull’umorismo e il sarcasmo. Parla di cose stravaganti e assurde ma molto divertenti. Il Limerick ha sempre 5 versi che rimano tra loro in modo particolare, cioè con rima AABBA (che non è il gruppo musicale ma lo schema delle rime). Nel limerick più comune il primo verso deve sempre contenere il protagonista, un aggettivo per lui qualificante e il luogo geografico dove si svolge l’azione, mentre i restanti versi sintetizzeranno l’aneddoto e nell’ultimo verso (solitamente) viene richiamato il protagonista, magari definendolo meglio. Eccovi un esempio di Limerick composto da Gianni Rodari:

Un signore di nome Filiberto
amava assistere al caffè concerto
e al dolce suono di tazze e cucchiaini
mangiava trombe, tromboni e clarini
quel musicofilo signor Filiberto.

Per spiegarvi questo ultimo componimento poetico mi sono imbattuta anche in questo fantastico blog che vi invito a visitare e che spiega davvero bene questa arte di cui io, fino ad oggi, non sapevo nulla … o meglio ignoravo perché alla fine il libro di Rodari è nella mia biblioteca ma non sapevo che questi suoi componimenti si chiamassero così. La morale è che si è sempre in tempo per imparare ed è sempre molto bello farlo!!

Baci

Banner mamma 150x83

LoadingAggiornamento in corso...

One Response to “Tangram, limerick e haiku: la scuola moderna!”

  1. Lisa scrive:

    ‘Sti figli moderni! Ricordo ancora l’espressione di mia mamma quando mia sorella doveva usare i regoli.